Azienda Agricola "I Segreti delle Erbe"

campoL’azienda agricola “I segreti delle erbe” si è costituita a gennaio del 2010 ma già dal 2005 abbiamo cominciato a sperimentare sui nostri terreni la coltivazione di piante aromatiche.
Dall’osservazione che nei nostri prati la melissa cresceva in modo spontaneo e constatato quanto i nostri terreni fossero poveri e “magri” abbiamo pensato che piante poco esigenti come le aromatiche potessero trovare un buon habitat per vivere.
Con l’acquisto di 400 piante biologiche di rosmarino è iniziata la prima coltivazione con relativa vendita delle foglie fresche ai salumifici che ne facevano richiesta per aromatizzare le carni.
Nel frattempo raccogliendo e dividendo i cespi spontanei di melissa abbiamo iniziato la riproduzione di questa pianta e creato nuovi impiantamenti.  Nel settembre del 2007 si è presentata l’opportunità di partecipare a un corso riguardante gli oli essenziali e la distillazione e da quel momento si è aperto un nuovo orizzonte.
La distillazione in corrente di vapore richiede l’utilizzo di un distillatore la cui capienza varia in base alle esigenze di produzione partendo da pochi chili fino ad arrivare ai quintali di prodotto fresco come avviene nei processi industriali.
Per il nostro fabbisogno abbiamo scelto un distillatore di piccole/medie dimensioni e l’avventura è cominciata.
La tecnica di estrarre le essenze aromatiche dalle piante è antichissima ma nell’anno mille un medico in Arabia Saudita inventò la serpentina di refrigerazione che permise la distillazione così come oggi la conosciamo.

laboratorioDopo aver raccolto le erbe nel loro momento balsamico si mettono nel distillatore sopra una griglia forata e si chiude ermeticamente. Si collega il distillatore ad una fonte di calore e quindi il vapore acqueo attraversando la massa vegetale ne estrae i principi attivi. A questo punto il vapore carico delle essenze percorre un tubo refrigerante che ne permette la condensazione e si ottiene la fuoriuscita di olio essenziale e acqua aromatica.
E’ affascinante eseguire questo procedimento perchè è un vera e propria alchimia.
Partendo dalla Terra che ha permesso la nascita e la crescita della pianta e passando attraverso l’acqua e il fuoco, elementi di trasformazione e trasformatori, si arriva ad estrarre la parte più nascosta e nobile.
Quello che fino a poco prima era invisibile diventa reale, e l’uomo riesce ad ottenere grazie alla sinergia dei diversi elementi della Natura, un concentrato di energia altamente benefico e curativo sia dal punto di vista fisico che mentale ed emozionale.
Ogni operazione è di per sé una forma di guarigione per chi la pratica.
Sono in una dimensione di comunione con la Terra mentre raccolgo i fiori aspettando la giornata migliore quando il sole raggiunge il massimo della sua potenza oppure mentre guardo la luna e dal calendario capisco il momento in cui è meglio tagliare per rispettare i cicli scritti nel cielo.
Sono felice quando il laboratorio si riempie di fragranze e vedo uscire la prima goccia di acqua aromatica e mi chiedo quanto olio donerà quella distillata.
E’ una grande soddisfazione per me poter poi imbottigliare ed etichettare le essenze perchè da una parte quello è il risultato di ore e giorni passati a piantare, zappare, togliere erbe spontanee, bagnare, pacciamare e dall’altro è la realizzazione di un prodotto che contiene la forza vibratoria dei fiori, la potenza energetica della pianta che può risuonare in sintonia con i nostri corpi sottili, con la nostra stessa essenza.
Il valore inestimabile e misterioso che il Creato generosamente ha da sempre messo a disposizione da cui sapeva attingere l’uomo del passato per migliorare la propria vita e che l’uomo moderno ha quasi completamente dimenticato è lì, racchiuso in quelle bottigliette.
Nel nome dato all’azienda c’è il senso e l’obiettivo che ci muove: riscoprire i segreti delle erbe, riconoscere le possibilità di utilizzo e di cura che le piante ci offrono, riavvicinarci all’antica sapienza , riappropriarci di una sensibilità che avevamo per comprendere i messaggi dell’universo e vivere in armonia con esso.

chisiamoIl nostro intento è quello di inserirci nel modo meno invasivo possibile nell’ambiente nel quale ci troviamo evitando l’utilizzo di qualsiasi prodotto chimico e cercando piano piano di capire e mettere in pratica i principi della permacoltura.
Vogliamo lavorare rispettando la legge di reciprocità secondo la quale deve esserci uno scambio equo tra il prendere e il dare e questo in termini pratici significa non depauperare i terreni e adottare tecniche agrarie intelligenti.
Noi abbiamo scelto di pacciamare i nostri terreni utilizzando i residui della distillazione perchè quello che viene tolto venga nuovamente reso e per nutrire la Terra facciamo dei macerati utilizzando le infestanti che vengono tolte dai campi evitando così di usare concimi sia chimici che di tipo animale.
E’ possibile coltivare e produrre senza forzare i tempi ed ottenere risultati eccezionali entrando nell’ottica che la Natura non va assoggettata ma va capita e amata perchè solo così potremo continuare a vivere e a far vivere questo nostro splendido pianeta dove nella Natura possiamo trovare tutto ciò che occorre al nostro corpo che alla nostra anima.